NEWS

21.12.2020 |

Legno e sostenibilità, si guarda al 2021

Giunge al termine un anno complesso e difficile, per tutti. Il 2020 è stato segnato in modo indelebile dalla pandemia e anche il settore italiano del legno-arredo ne ha risentito.

I numeri presentati nelle 300 pagine del Report Legno – arredo – illuminazione, elaborato da 24 ORE Ricerche e Studi, mettono in evidenza come la filiera del legno-arredo-illuminazione sia andata incontro nel 2020 ad una contrazione del 10%, assestandosi su un giro d’affari pari a circa 430 miliardi di euro, grossomodo la dimensione del settore a cavallo del biennio 2015-2016.

Ma è altrettanto vero che il legno si dimostra sempre più la risorsa fondamentale per affrontare le sfide ambientali del prossimo futuro. I dati pubblicati nel 5° Rapporto Case ed Edifici in legno realizzato da Assolegno -Associazione di FederlegnoArredo dimostrano che la sostenibilità è oggi “il driver economico di sviluppo”. Il settore delle costruzioni in legno è cresciuto, e non solo in termini di mercato. Ha infatti saputo instaurare un rapporto stretto con gli architetti, e nel 2019 è giunto a 1,35 miliardi di euro di produzione, pari a un incremento del 2,3% rispetto all’anno precedente. 3.300 le unità realizzate, mentre la quota sui permessi di costruire raggiunge il 7%. Cresce l’internazionalizzazione del 20%, con l’export che raggiunge i 60 milioni di euro.

Le opere edili in legno possono concretamente contribuire alla riduzione nell’atmosfera di CO2. Con il Green New Deal la Commissione Europea punta a fare dell’Europa il primo continente climate-neutral entro il 2050: il Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, nel discorso al Parlamento europeo dello scorso 16 settembre 2020 ha ribadito che “il settore delle costruzioni può essere trasformato da fonte di carbonio in serbatoio di carbonio se usiamo materiali costruttivi come il legno”.

Malgrado tutte le difficoltà, il settore legno guarda quindi avanti. Ed è anche attraverso questa capacità di reinventarsi e rinnovare le produzioni che si punta a un 2021 in ripresa. Per guidare il rilancio, le aziende del settore hanno avviato una serie di iniziative legate a innovazione, sostenibilità ambientale, rinnovamento dell’immagine aziendale e piani per affrontare nuovi mercati e settori. Con gli strumenti adeguati e con le giuste priorità, l’industria del legno-arredo-illuminazione riuscirà a superare anche questa crisi, confermando la propria competitività internazionale. Le previsioni di ripresa del mercato per il 2021 potrebbero infatti essere proprio trainate dalle vendite estere e ragguagliarsi a un +5,3%.

 

 

tutte le news
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.