NEWS

07.06.2019 | Didattica

IL LEGNO É LAVORO

Le opportunità professionali nel settore del legno e dell’arredo sono molteplici e la richiesta di personale varia anche dal punto di vista delle mansioni con prospettive di guadagno e crescita concrete. Le aziende, infatti, sono alla costante e in aumento richiesta di forza lavoro qualificata in diversi aspetti della produzione: dai falegnami, agli operai per la gestione delle macchine a controllo numerico fino ai commerciali.  

La formazione diventa così il nodo nevralgico e l’opportunità di insegnare ai giovani il mestiere e il valore di un settore e di un materiale che entra nella quotidianità delle persone.Un punto di partenza e allo stesso tempo l’obiettivo che la Scuola del Falegname, realtà guidata da A.B.F., Azienda Bergamasca Formazione, in collaborazione con la Tino Sana, azienda specializzata nella produzione di arredi per navi da crociera, hotel, retail shop e yacht di lusso, persegue quotidianamente nel Centro Studi realizzato all’interno della sede di Almenno San Bartolomeo.

Nel panorama aziendale del settore legno, nonostante la produzione sia su scala industriale, l’uomo gioca ancora un ruolo fondamentale nella realizzazione del prodotto finito, per questo è fondamentale che conosca profondamente la materia prima. La realtà artigiana e la lavorazione del legno sono le basi sulle quale comprendere le potenzialità e la duttilità del legno che in un secondo momento si relazionerà con la lavorazione in macchina.

Per una maggiore specializzazione e per rispondere alle esigenze del mercato del lavoro, negli anni, la Scuola del Falegname ha aderito ai percorsi IFTS, Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, promossi dal Ministero della Pubblica Istruzione, per la formazione di tecnici specializzati e figure professionali a livello post-secondario, rispondenti alla domanda proveniente dal mondo del lavoro pubblico e privato, con particolare attenzione ai settori produttivi interessati da innovazioni tecnologiche e dalla internazionalizzazione dei mercati.

Il successo di questi percorsi di specializzazione è confermato dalle esperienze dirette di relazione all’interno delle aziende del settore legno e da un tasso occupazionale che si attesta attorno al 90%.  


tutte le news
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.